“Scegli me” – Tess Gerritsen e Gary Braver,

Torna il mistero per Longanesi, con un romanzo tra il poliziesco e il thriller. Taryn Moore, fulcro del racconto, viene trovata senza vita sotto alla finestra di casa sua. Una morte inspiegabile per una ragazza di poco più di vent’anni, che dà il via ad un’indagine e un’introspezione per la detective della Omicidi Franke Loomis.


Un femminicidio che nasce da una catena di amori malati, sbagliati, surreali.


Un romanzo che cattura dalla prima pagina, facendo odiare e amare i personaggi e le loro stesse debolezze, fino all’ultima pagina.
Consigliato.

Fiocchi: 4/5 🎀🎀🎀🎀

“Il tribunale delle anime” – Donato Carrisi

Mamma mia. Non ci sono parole per esprimere l’intrigante complessità di questo thriller. Personaggi e storie che si intrecciano, luoghi affascinanti e spaventosi allo stesso tempo, passato e presente, uomini e volti che si fondono.


Un romanzo magistralmente scritto, che cattura fin dalle prime righe e porta fin da subito all’interno di una favola oscura dove il bene e il male non sono altro che due lati di una stessa medaglia.

I personaggi sono studiati alla perfezione, estremamente verosimili, terribilmente umani. La ricerca di una persona scomparsa si unisce alla ricerca della verità nella morte di un giovane fotoreporter. E il finale è sconvolgente.


Un romanzo inquietante, che tiene sul filo del rasoio ad ogni capitolo, che ti fa amare e odiare i personaggi allo stesso tempo, senza mai farti comprendere chi sia davvero il cattivo. Forse siamo tutti divisi a metà, tra il buio e la luce.
Bellissimo.


Fiocchi: 5/5🎀🎀🎀🎀🎀

“La ragazza in fuga” – C.L. Taylor

Quando la suspence si unisce alla forza femminile, ecco che si crea un capolavoro.

Un romanzo thriller che conquista fin dalle prime pagine, senza svelare mai troppo, ma lasciandoci ignari della situazione proprio come lo è Jo, la protagonista del libro.

Il suo coraggio mascherato dall’ansia sociale la porta a una fuga da casa, per trovare la sue origini e la salvezza della figlioletta Elise. Un romanzo di paura, angoscia, amori distrutti e profondo affetto, che trasporta dalla prima all’ultima pagina.

E sì, alla fine la solidarietà femminile vince su tutto.

Consigliatissimo.