“Scegli me” – Tess Gerritsen e Gary Braver,

Torna il mistero per Longanesi, con un romanzo tra il poliziesco e il thriller. Taryn Moore, fulcro del racconto, viene trovata senza vita sotto alla finestra di casa sua. Una morte inspiegabile per una ragazza di poco più di vent’anni, che dà il via ad un’indagine e un’introspezione per la detective della Omicidi Franke Loomis.


Un femminicidio che nasce da una catena di amori malati, sbagliati, surreali.


Un romanzo che cattura dalla prima pagina, facendo odiare e amare i personaggi e le loro stesse debolezze, fino all’ultima pagina.
Consigliato.

Fiocchi: 4/5 🎀🎀🎀🎀

“Figlia della cenere” – Ilaria Tuti

Leggere un libro della Tuti è sempre una scoperta, ancor di più sentirla parlare della sua ultima uscita.

Nell’incontro de “Il libro immaginato” a Este ho potuto assaporare dettagli che, a una prima lettura, passerebbero un po’ in sordina.


La rinascita, l’amore per il passato, le prospettive per il futuro dopo mille difficoltà, ma anche la capacità di scorgere l’umano dietro all’assassino.
Poi, Ilaria Tuti parla benissimo. Non nel senso che ha una bella voce o una bella pronuncia, ma nel senso che le parole che escono dalle sue labbra sembrano scritte, studiate a puntino, assaporate tra la lingua prima di essere trasmesse.
Quasi come un libro stampato.

Il ritorno di Teresa Battaglia è malinconico e retrospettivo. Meno legato al lavoro e alla natura, più alla riscoperta di sé davanti difficoltà e al passato della Aquileia troppo poco conosciuta. Un romanzo fra il thriller e il giallo che spinge a conoscere il bene al di là del male, a scoprire che, dietro ad un assassino, può esistere un bambino ferito e fragile, ma immensamente capace di amare.
Mentre a volte, chi dice di amare, è il vero carnefice.

Fiocchi: 4/5 🎀🎀🎀🎀

“C’era una volta adesso” – Massimo Gramellini

Massimo Gramellini ha messo nero su bianco un racconto familiare, che tratta in particolar modo del rapporto tra padre e figlio, di come, a volte, le situazioni più impensabili e sofferte possano essere la chiave per tornare a far funzionare una relazione.


Mattia, piccolo protagonista del racconto, vive il momento del lockdown della primavera 2020 con occhi curiosi e ottimisti.
Gramellini ha saputo (come sempre!) raccontare momenti difficili e toccanti con ironia e positività, riuscendo a far ridere e sorridere, ma anche a commuovere.


La vita tra le quattro mura di casa può diventare un’avventura degna di un romanzo, carica di insegnamenti preziosi.


Bellissimo. Tocca le corde giuste.

Fiocchi 5/5 🎀🎀🎀🎀🎀

“Io sono l’abisso” – Donato Carrisi

Il mio Buon 2021 ve lo do con il libro che ho finito di leggere proprio questa notte.


Un thriller dove storie diverse si intrecciano, senza lasciarsi davvero comprendere fino all’ultima pagina.
Un uomo con una doppia personalità, con un nemico interiore nato dall’infanzia. Una donna che vuole dimenticare il suo passato rovinato dalle azioni di qualcun altro. Una ragazzina fragile che cerca aiuto.
Tre personaggi che non potrebbero essere più diversi, uniti tra loro da un passato che non immaginano nemmeno. Quanto si nasconde, poi, dietro all’apparenza…


Questo romanzo di Carrisi mi è piaciuto moltissimo, mi ha tenuta incollata fin dalle prime righe. La sua scrittura semplice e immediata si unisce alle sue competenze di criminologia, rendendo ogni scena spaventosamente verosimile.


E, in conclusione, la terribile nota dell’autore: “Le storie di questa storia sono ispirate a fatti realmente accaduti.”
Aiuto.
Meraviglioso.

Fiocchi: 5/5 🎀🎀🎀🎀🎀