“Luce della Notte” – Ilaria Tuti

Un romanzo che cattura fin dalle prime righe, scorrevole come pochi, in grado di far vivere tutto il fascino delle montagne del Friuli e la bellezza della multiculturalità.


Ci ritroviamo con l’ispettore Teresa Battaglia, già conosciuta nei precedenti romanzi della Tuti.
Un noir dal mistero ostico, smarrito nei boschi e nel tempo, difficile da risolvere ma non impossibile.

Tutto nasce dai sogni di Chiara, una bambina dal nome ossimorico con una grave allergia ai raggi solari. Una creatura della notte che, al buio, risplende e indica la via da perseguire. Storie di migranti e tratte, di bambini e adulti. Di passato e presente.


Purtroppo, nota dolente, ho trovato questo libro a tratti molto frettoloso. Se i primi capitoli raccontano lentamente la storia di una sola serata, poi avviene un movimentato susseguirsi di eventi talvolta difficile da seguire, in particolar modo nei dialoghi. Peccato, perché la fretta a volte non aiuta e un paio di capitoli in più avrebbero reso questo giallo davvero impeccabile.


Comunque, resta molto bello e si lascia divorare.


Fiocchi 3/5🎀🎀🎀

“Assassinio allo specchio” – Agatha Christie

Un altro grande classico della zia Christie che non avevo ancora letto, ahimé!


La vita di St. Mary Mead, il piccolo villaggio inglese in cui vive la detective Miss Marple, viene improvvisamente scosso da due avvenimenti: l’arrivo della star del cinema Marina Gregg e dall’omicidio di Heather Badcock proprio durante un ricevimento a Gossington Hall, la nuova villa della Gregg…


La quiete del villaggio si spezza, con grande gioia di Miss Marple, che finalmente può tornare in azione, nonostante la vecchia età, accanto al detective Dermot Craddock.


Senza grandi sforzi, questo romanzo giallo accompagna verso la risoluzione del caso portandoci tra le vie del piccolo paesino, nelle case della gente e tra i bisticci di Miss Parple e della sua domestica.


Un giallo semplice e non troppo pretenzioso, ma reso piacevole da leggere e a tratti estremamente divertente, perfetto per un pomeriggio d’inverno a rivivere atmosfere del passato.

Fiocchi: 3/5 🎀🎀🎀

“Assassinio sull’Orient Express” – Agatha Christie

Ieri Agatha Christie avrebbe compiuto 130 anni. Per puro caso, proprio in questi giorni mi sono trovata a leggere uno dei suoi gialli più famosi, probabilmente il più affascinante e inflazionato.


Lo ammetto, mea culpa: non avevo mai letto questo classico. E me ne pento amaramente, visto che mi ha conquistata fin dalle prime pagine, per la sua scrittura intrigante e scorrevole, in grado di catturare e lasciare senza fiato.


Serve davvero spendere due parole su questo romanzo?

Agatha Christie è la maga del giallo, colei che rende ogni mistero un percorso affascinante nella psicologia di assassini e detective, in grado di scrivere romanzi che possono essere collocati in ogni epoca storica possibile.


Tutto torna, tutto assume un senso logico, tutto è semplicemente difficile da comprendere, eppure talmente banale nella sua soluzione da lasciare a bocca aperta.


Una lettura che consiglio a tutti, almeno una volta nella vita.

Fiocchi 5/5 🎀🎀🎀🎀🎀