Osserva e scrivi.

Osserva una foto e fanne un racconto. Osserva una foto e fanne un racconto.

Sono una donna? Sono un uomo? Sono una barca nella bufera? Chi sono? Cosa sto facendo?
Osserva…
Ma se chiudo gli occhi, tutto appare più chiaro.
Sono il vento, e turbino intorno ai lampioni ghiacciati, smuovo le barche aggrappate alla riva, mi infilo nei vicoli nascosti nell’ombra e soffio e spiro e mi sento come se niente potesse fermarmi. Sono vita e sono distruzione e arrivo ovunque, sono ovunque. Corro, corro per le strade deserte e i moli di legno che sta marcendo. Sfioro l’acqua gelida e vi penetro dentro, perdendomi dopo pochi centimetri nell’angoscia delle onde notturne. E grido e mi dimeno, per scacciare le nuvole e ritrovare la luna, per spargere la neve sulle strade vuote e accoccolarmi sul suo manto soffice. Ricopro tutto e dove non riesco a battere, lo raggiungo con mulinelli feroci. Sono rabbioso, ma anche calmo. Sono ansia e conforto. Sono qualunque cosa io possa desiderare. Sono aria, sono aria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...